Puzzle e giochi di abilità favoriscono lo sviluppo mentale

Il New York Times ha raccolto gli studi più interessanti, tutti uniti da un filo conduttore: la creatività è figlia della giusta combinazione tra capacità di attenzione esterna (la cosiddetta “task positive”, che attiviamo al momento dell’esecuzione di un compito) e attenzione interna.

Con i giochi di abilità viene sviluppata inoltre anche la capacità cognitiva dei bambini: attraverso la risoluzione di un gioco di abilità, il bambino interagisce con il genitore e viceversa avendo come obiettivo la soluzione del gioco.

Affinché si possa avere un vantaggio da questa attività è però importante non lasciare da solo il bambino ma rapportarsi con lui in modo da stimolarne l’azione.